Chi sono

Germanista, Traduttrice Letteraria e Autrice. Docente a c. La Sapienza e Università de l’Aquila (2003-2010)

Master in Artiterapie (Operatore della relazione di aiuto a mediazione artistica) 2012

Formazione breve presso la Libera Università dell’Autobiografia (Anghiari)  – 2013

SoulCollage@Facilitator – 2014

Sono nata e vivo a Roma.

Traduco sopratutto dal tedesco (ma anche da inglese e francese) letteratura  e saggistica  fin dal 1983. Ho tradotto e pubblicato molti classici tedeschi, da Hoffmann a Chamisso, da Brentano a Storm, da Kleist a Lenz, ma anche autori novecenteschi, come Sternheim e Goldschmidt, Enzensberger e Gadamer, Anna Freud e Lou Salome. Anche il mio primo romanzo-saggio, Di Seconda Mano, 2004, Rizzoli, parla di traduzione e mette a tema le avventure, ma soprattutto le disavventure, di chi traduce letteratura. Dal 2003 al 2010 sono stata docente a c. nelle università della Sapienza e dell’Aquila, dove ho tenuto tra l’altro vari corsi di traduzione e di italiano scritto. Negli ultimi dieci anni mi sono avvicinata alla psicoanalisi, e il mio secondo romanzo, Sensibile al dolore, 2006, Rizzoli, è un tentativo di narrazione sui temi del transfert e del femminismo: a partire dai primi anni ’70, a Milano, ho infatti seguito da vicino e partecipato alle alterne vicende del femminismo italiano. Il mio ultimo romanzo, La Seconda India, pubblicato dall’editore Manni, sett. 2012, ha invece come protagonista  Giuliano – un uomo molto problematico nel suo rapporto con le donne – nello scenario di un lungo soggiorno di studio  in India e di un viaggio on the road attraverso l’immenso paese. Un interesse forte per le varie forme, anche indirette, dell’autobiografia, sviluppato anche nel corso di un Master in Artiterapie a orientamento Gestalt (2010-11), mi ha spinto a creare un Gruppo di incontro sul tema della scrittura autobiografica, il ‘Cantiere Autobiografia’, che si tiene un volta alla settimana,  privatamente, in zona Esquilino, a Roma. Dal 2014 sono SoulCollage® Facilitator   e ho inserito questa splendida metodologia creativa di origine junghiana all’interno dei miei gruppi di scrittura autobiografica.

(Tutte le informazioni sui vari gruppi possono essere richieste attraverso la pagina Contatti).

(Grazie a Marco Bocci e a Giuditta Ferroni per l’aiuto nella costruzione del sito)